Tipologie di apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici si dividono principalmente in quattro tipologie:

Retroauricolare: il classico apparecchio acustico posizionato esternamente sopra l'orecchio e collegato al condotto uditivo attraverso un tubicino e un auricolare realizzato su misura mediante la rilevazione dell'impronta dell'orecchio oppure attraverso un tubicino preconformato e una cupoletta in silicone in caso di open-fitting.

Endoauricolare: apparecchio interno costituito da un unico componente posizionato dentro l'orecchio. Questo apparecchio viene realizzato su misura per aderire perfettamente al condotto uditivo.

Occhiali: possono essere a conduzione aerea o a conduzione ossea. I primi sono collegati al condotto uditivo attraverso un tubicino e un auricolare realizzato su misura mediante la rilevazione dell'impronta dell'orecchio oppure attraverso un tubicino preconformato e una cupoletta in silicone in caso di open-fitting. Negli occhiali a conduzione ossea il suono viene trasmesso attraverso dei vibratori posti nell'osso mastoideo, situato dietro al padiglione auricolare.

Impiantabili: apparecchi applicati mediante una procedura chirurgica effettuata da medici otorini specializzati.