Le problematiche dell'udito

L'ascolto è una parte integrante della nostra vita in quanto è lo strumento chiave che favorisce le nostre relazioni ed attività sociali, permettendoci di rimanere in contatto con gli altri e di instaurare nuove relazioni.
Oggi si stima che circa 800 milioni di persone al mondo soffrano di perdite uditive, e questo numero sembra destinato ad aumentare nei prossimi anni.
Come prevedibile, l'ipoacusia (perdita dell'udito) aumenta con l'età. Tuttavia, questa non è l'unica causa della perdita uditiva, in quanto esistono molte altre cause che possono derivare da problemi collocati in una delle tre parti dell'orecchio: esterno, medio o interno.

Tipi e cause dell’ipoacusia

La perdita d'udito può derivare da problemi collocati in una delle tre parti dell'orecchio. L'ipoacusia dovuta a un difetto dell'orecchio esterno o medio viene chiamata ipoacusia trasmissiva. Nel caso di un danno all'orecchio interno si parla invece di ipoacusia neurosensoriale. Se i problemi riguardano sia la parte interna sia quella medio-esterna, la condizione si definisce come ipoacusia mista.

Orecchio esterno
Fra i problemi tipici rientrano i tappi di cerume e le infezioni del condotto uditivo (otite esterna)
Solitamente, è molto semplice affrontare questi problemi ma è importante agire in modo tempestivo per evitare danni permanenti all'udito.

Orecchio medio
Le cause più comuni sono perforazione del timpano, infezioni o presenza di fluido nel condotto e otosclerosi (calcificazione intorno alla catena ossiculare che ne limita la mobilità). La maggior parte dei problemi dell'orecchio esterno e dell'orecchio medio possono essere risolti con successo farmacologicamente o chirurgicamente. Se ciò non è possibile, nella maggior parte dei casi l'ipoacusia permanente può essere compensata con un apparecchio acustico.

Orecchio interno
L'ipoacusia neurosensoriale è la più diffusa ed è nella maggior parte dei casi dovuta al naturale processo di invecchiamento; tra le sue cause ci sono però anche una eccessiva esposizione al rumore e alcuni tipi di cure o fratture craniche che possono avere un'influenza negativa sulla capacità uditiva di una persona. Questi fattori danneggiano le cellule ciliate fini e influiscono sulla trasmissione dei segnali ai nervi acustici.
Nel caso di ipoacusia legata all'orecchio interno, solitamente questa non può essere risolta con un intervento medico. Tuttavia, spesso anche questo tipo di perdita dell'udito può essere corretto con un apparecchio acustico.