Colloquio iniziale e test funzionali

La visita iniziale

La visita dura circa un'ora e consiste in un colloquio iniziale, durante il quale il paziente potrà raccontare il modo in cui percepisce il suo problema uditivo e le difficoltà riscontrate nella vita di tutti i giorni, in funzione anche al proprio stile di vita.
Il colloquio si accompagna a test di funzionalità uditiva eseguiti dai nostri tecnici audioprotesisti per determinare il campo dinamico uditivo residuo e individuare così la tipologia di protesi acustica più idonea per il paziente, in funzione del suo livello di deficit uditivo e delle sue concrete esigenze di vita. La visita iniziale può prevedere anche analisi con impedenzometro e videotoscopio.

Esame con videotoscopio

Consente di ispezionare il condotto uditivo attraverso una piccola telecamera. È un esame semplice e completamente indolore con il quale vengono raccolte e memorizzate immagini, utili per una valutazione della salute dell'orecchio nel tempo.
Con il Videotoscopio si possono rilevare la presenza di cerume, di infezioni o di problematiche otologiche che potrebbero richiedere l'analisi da parte di un medico; in questo caso il paziente viene inviato al medico per una visita più approfondita.

Test tonale e vocale

Attraverso un Audiometro vengono eseguiti gli esami tonale e vocale, test molto semplici che richiedono pochi minuti di tempo. Durante i test, il paziente indossa delle cuffie attraverso le quali vengono trasmessi suoni e parole, emessi a diverse frequenze e con diversa intensità (misurabile in decibel). Il paziente dovrà segnalare all'audioprotesista l'avvenuta ricezione o meno del suono inviato. In questo modo si determinano la soglia minima di udibilità e la soglia di fastidio, ovvero il punto dal quale il suono provoca fastidio. I dati forniti attraverso l'audiogramma ottenuto definiscono il “campo dinamico residuo”, vale a dire l'intervallo di frequenze e decibel udibili dal paziente, fondamentale nella regolazione personalizzata dell'apparecchio acustico.
Ricordiamo che il range umano relativo al parlato va da 250 Hz fino alle alte frequenze 8000 Hz. Il range di intensità va da 0 dB (suoni molto deboli) a 120 dB (suoni molto forti). Un test dell'udito è la misura di quanto il soggetto sente questi suoni in frequenza ed intensità.

Esame con impedenzometro

Nei centri Otoplus viene eseguito l'esame impedenzometrico, un test oggettivo completamente indolore che consiste nell'inserimento di una piccola sonda all'interno dell'orecchio. Con questo esame si studiano la funzionalità del timpano e i riflessi della catena di ossicini presenti al suo interno, al fine di stabilire lo stato di salute dell'orecchio medio.